Home - Contatti - Dove Siamo - Collaborazioni - Mappa Sito English
 
Cerca

Maestro vetraio lombardo su cartone di pittore lombardo,
Santo Stefano, 1511
vetrata policroma a grisaille;
160 x 140 cm
Milano, Museo Bagatti Valsecchi

Questa vetrata, datata 1511, rappresenta un caso esemplare d'antico manufatto acquisito, reimpiegato e adattato così da divenire parte integrante dell'apparato decorativo di casa Bagatti Valsecchi. Non se ne conosce con certezza l'ubicazione originaria, che nel 1918 Pietro Toesca riconduceva genericamente al comasco. Certo è che nel 1885 Fausto e Giuseppe Bagatti Valsecchi ne affidavano il restauro a Pompe Bertini; in quell'occasione la vetrata veniva ampliata tramite l'aggiunta della lunetta e della cornice esterna per adattarne le dimensioni alla finestra della Sala Armigeri, cui era stata destinata. Per l'autore del cartone su cui lavorò l'antico maestro vetraio, si è fatto il nome di Bernardo Zenale o comunque di un artista ad esso vicino, stante il legame evidente tra questo Santo Stefano e quello raffigurato nella tavola zenaliana oggi al Museo Poldi Pezzoli.

Ippolito Rombaldoni
(Urbania, 1619 - 1679)
Vaso 1678
maiolica, 82 x 37 cm

Questo grande vaso è firmato e datato sotto il piede "Ippolito Rombaldoni 1678". L'artista attivo ad Urbania nel Seicento fu al tempo uno degli autori più apprezzati di maioliche "istoriate", ovvero decorate da complesse scene e raffigurazioni generalmente derivate dalla produzione grafica coeva. Così come indicano le scritte in lettere capitali romane che corrono lungo il piede del vaso, le figure che ne decorano il corpo rappresentano la Gloria e l'Eloquenza. Questo manufatto di grande risalto decorativo per le dimensioni importanti, i colori vivaci, il sinuoso motivo delle anse a serpenti è da mettere in relazione con altri tre vasi del tutto analoghi di propriet del Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza; insieme essi componevano una serie realizzata per l'importante famiglia dei Barberini.
 

pagina 1 - 2
 
© 2008 - Segreteria Organizzativa c/o Fondazione Artistica Poldi Pezzoli “Onlus” Ente Capofila
Via A. Manzoni, 12 - 20121 Milano - c.f. 80068270158 - p.iva 04265690158
Privacy - Credit